Spiedini di pollo marinati

Ingredienti / Ingredients:

  • 400 g di filetti di pollo / chicken breasts
  • 700 g di ananas fresco / fresh pineapple
  • 1 limone / lemon
  • 50 g di arachidi tostate / roasted peanuts
  • 1 cucchiaio di miele / tablespoon of honey
  • sale e pepe / salt and pepper
Preparazione / Preparation:
Taglia i filetti di pollo a listarelle spesse 2 cm e mettili in una terrina. Stempera il miele con il succo di limone, sala, insaporisci con abbondante pepe e versa sul pollo. Lascia marinare la carne per 30 minuti poi scolala e infila le listarelle su dei lunghi spiedini di legno.
Sbuccia l’ananas e taglialo a dadini, mettilo in una larga teglia, appoggiaci sopra gli spiedini e bagnali con la marinata. Inforna la teglia a 220° per circa 15-20 minuti. Poco prima che la cottura sia terminata, distribuisci sugli spiedini le arachidi spezzettate, quindi accendi il grill del forno e fai dorare bene per qualche minuto.
Cut the chicken breasts into strips of 2 cm thick and place them in a bowl. Dilutes the honey with the lemon juice, add salt, plenty of pepper and pour over the chicken. Leave to marinate the meat for 30 minutes then drain it and shoves the strips on the long wooden skewers.
Peel the pineapple and cut into cubes, put in a large pan, stand over the skewers and sprinkle it with the marinade. Bake the pan at 220 degrees for about 15-20 minutes. Just before cooking is finished, distribute chopped peanuts on skewers, then turn on the grill and let brown well for a few minutes.

 

Tasche di pollo agli spinaci

Ingredienti / Ingredients:

  • 1 petto di pollo di circa 600 g / chicken breast around 600 g
  • 300 g di spinaci / spinach
  • 30 g di uvetta / raisin
  • 30 g di pinoli / pine nuts
  • brodo vegetale / vegetable broth
  • 1 scalogno / shallot
  • 30 g di parmigiano Reggiano grattugiato / grated Parmesan cheese
  • vino bianco secco / dry white wine
  • farina / flour
  • olio extravergine di oliva / extra virgin olive oil
  • sale e pepe / salt and pepper
Preparazione / Preparation:

Ammorbidite l’uvetta in 1 dl di vino bianco per 10 minuti. Sgocciolatela, strizzatela e tenete da parte il vino. Tostate i pinoli in una padella antiaderente senza grassi. Trasferite gli spinaci lavati e ancora umidi nella padella con lo scalogno tritato e rosolato con un filo d’olio. Cuocete per 2 minuti con il coperchio e 2-3 minuti senza, salate e pepate. Sgocciolateli, fateli intiepidire, strizzateli e tritateli. Mescolateli con i pinoli, l’uvetta e il parmigiano reggiano.

Soak raisins in 1 dl of white wine for 10 minutes. Drain it, squeeze it and set aside the wine. Toast the pine nuts in a pan without fat. Transfer the spinach washed and still wet in the pan with the shallots, chopped and browned with a little olive oil. Cook for 2 minutes and 2-3 minutes without the lid, add salt and pepper. Drain, let them cool, squeeze and chop. Mix them with pine nuts, raisins and parmesan cheese.

Dividete il petto di pollo in 2 filetti, incidendolo al centro, nel senso della lunghezza. Eliminate la cartilagine e l’ossicino centrale. Con un coltello affilato aprite a libro ciascun filetto, in modo da creare una tasca. Farciteli con il ripieno preparato, infarinateli e chiudete le tasche con stecchini.

Divide the chicken breast into 2 fillets, dent in the center, along its length. Eliminated cartilage and bone center. With a sharp knife open to book each fillet, so as to create a pocket. Fill them with stuffing, flour them and close thepocket with toothpicks.

Rosolate le tasche nella padella antiaderente con poco olio. Sfumate con il vino tenuto da parte e abbassate il fuoco. Cuocete per 10 minuti, unendo poco brodo caldo. Salate, pepate e servite a fette, a piacere, con insalatine.

Saute the pockets in the pan with little oil. Soften with the wine kept aside and turn down the heat. Bake for 10 minutes, adding a little hot broth. Add salt, pepper and served in slices, as desired, with salad.

Sformatini al prosciutto

Un piatto molto veloce da preparare e molto saporito.

Ingredienti:

  • riso bollito q.b.
  • prosciutto cotto q.b.
  • aceto bianco q.b.
  • cetriolini sott’aceto q.b.
  • fontina q.b.
  • olio extravergine di oliva
  • prezzemolo
  • timo
  • sale e pepe
Preparazione:

Mescolate il riso con dadini di prosciutto cotto e fontina, rondelle di cetriolini, timo e prezzemolo tritati, olio, aceto, sale e pepe. Foderate stampini mono porzione prima con pellicola trasparente e poi con fettine di prosciutto, riempiteli con il mix di riso e fate raffreddare in frigo per un’ora prima di sformare.

Hamburger di melanzane

A chi piacciono le melanzane: un bel hamburger.

Ingredienti:

  • 1 melanzana
  • 1 mazzetto di basilico
  • 2 fette di pancarré
  • 30 g di pecorino
  • olio
  • sale

Preparazione:

Pulite una  melanzana, tagliatela a dadini e rosolatela in una padella antiaderente  con un filo di olio, sale e peperoncino. Quando la melanzana sarà  morbida, schiacciatela con un cucchiaio di legno, rendendola cremosa.

Tritate 2 fette di pancarré e incorporatele alle melanzane, con 30 g di  pecorino e un mazzetto di basilico tritato. Se l’impasto risultasse  troppo morbido, aggiungete un po’ di pangrattato, poi formate tante  polpette piatte. Cuocete gli hamburger in una padella con un filo di  olio ben caldo e serviteli con un’insalatina e pomodorini a spicchietti.

 

Involtini di melanzane

Ingredienti:

  • 3 melanzane lunghe
  • 400 g filetti di pesce bianco surgelato
  • 100 g pangrattato
  • 4 foglie menta
  • 1 mazzetto prezzemolo
  • 1 limone
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Preparazione:

Mondate le melanzane, tagliatele a fette sottili nel senso della  lunghezza, spennellatele con un filo d’olio e cuocetele sotto il grill  del forno 2 minuti circa per lato.

Frullate una manciata di foglie di prezzemolo con la menta, il pangrattato, lo spicchio d’aglio e il succo di mezzo limone.

Cospargete con il trito le fette di melanzane, disponete al  centro un tocchetto di pesce, salate e arrotolatele. Trasferitele in una  teglia, conditele con un filo d’olio e il succo di limone rimasto e  cuocete in forno a 180° per 10 minuti. Servitele con il trito rimasto.

Arrosto di vitello

E’ passato anche il weekend e dopo tutti i carboidrati mangiati, oggi abbiamo bisogno di un bel po’ di proteine, quindi un gustosissimo arrosto di vitello.

Prima di cucinarlo ho dato un’occhiata alle ricette in internet però ho trovato l’arrosto cucinato o completamente nel forno o solo nella padella che non m’ispiravano tanto, anche perché hanno un tempo lungo di cottura. Quindi ho provato a farlo a modo mio: ho messo l’arrosto in una padella e lo fatto sigillare su fuoco moderato con l’olio, girando la carne in modo che si sigilli su tutti i suoi lati.

Dopo che si è creata una “crosticina” esterna, ho trasferito l’arrosto in una pirofila, ho aggiunto del vino bianco, aglio, pepe ed erbe di Provenza e ho infornato tutto per 30 minuti circa (in forno combinato, circa un ora in forno normale a 180 gradi).  Ogni tanto giravo la carne e con un cucchiaio gli mettevo il sugo sopra per mantenerla tenera.

Ho verificato la cottura dell’arrosto pungendolo con uno spillone: se fuoriesce un liquido traslucido l’arrosto è cotto, mentre se il liquido è rosato, significa che ancora è crudo, quindi si deve continuare la cottura per qualche altro minuto.

A cottura terminata ho avvolto l’arrosto in un foglio d’alluminio e lo lasciato riposare.

State attenti a non cuocere troppo l’arrosto perché rischiereste di farlo diventare legnoso e asciutto; è utile ricordarsi che per ogni kg di carne, ci vorrà circa 1 ora di cottura.

Scaloppine con timo e capperini

Ingredienti:

  • 600 g di scaloppine di fesa di tacchino
  • 3 rametti di timo
  • 3 cucchiai di capperini sottaceto
  • 1 bicchierino di Cognac o brandy
  • 1 cucchiaio di senape delicata
  • 2 cucchiai di farina
  • 60 g di burro
  • sale e pepe

Preparazione:

Prepara gli ingredienti. Elimina le parti grasse e gli eventuali nervetti delle  scaloppine. Disponile fra 2 fogli di carta da forno, per non sciuparne le fibre, e appiattiscile con il batticarne. Incidi i bordi delle fettine con la punta di un coltellino affilato, per evitare che si arriccino durante la cottura. Lava il timo, asciugalo bene e sfoglialo. Sgocciola i capperi dal liquido di conservazione.

Cuoci la carne. Infarina leggermente le scaloppine e scuotile con delicatezza, per eliminare l’eccesso. Sciogli 40 g di burro nella padella, unisci le foglioline di timo, e falle insaporire per qualche istante. Unisci le scaloppine, disponendole in un solo strato e falle cuocere in modo uniforme su entrambi i lati a fiamma vivace per circa 2 minuti, girandole a meta cottura. Regola di sale e pepe e togli le scaloppine della padella, lasciandole rosate all’interno e facendo sgocciolare il sugo di cottura. Versa il Cognac nella padella con il sugo, alza la fiamma e fai evaporare. Abbassa la fiamma, unisci i capperini, rosolali per circa 1 minuto, aggiungi il burro rimasto e fallo sciogliere. Incorpora la  senape e mescola bene con un cucchiaio di legno, per amalgamare.

Completa e servi. Unisci le scaloppine alla salsa  in cottura e insaporiscile per qualche istante, finche saranno ben calde. Spegni, disponi la carne in un piatto da portata o in piatti individuali, irrorala con il sugo di cottura e servi. A piacere, puoi decorare la preparazione con qualche fogliolina di timo.

Straccetti di primavera

Ingredienti:

  • 600 g di fettine di vitellone
  • 250 g di taccole
  • 2 piccole carote
  • 2 zucchine novelle
  • un mazzetto di maggiorana
  • 2 scalogni
  • un cucchiaio di farina
  • mezzo bicchiere  di vino bianco
  • un dl e mezzo di brodo di carne
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe rosa

Preparazione:

Lavate le taccole e privatele del filo; sbollentatele per 2-3 minuti in acqua salata. Pelate le carote, sciacquatele e tagliatele a fettine sottili nel senso della lunghezza. Lavate e spuntate le zucchine e tagliatele a fettine allo stesso modo. Sbollentate le carote per un minuto e le zucchine per 30 secondi nella stessa acqua che avete usato per le taccole.

Battete le fettine con il batticarne e tagliatele a striscioline. Soffriggete a fiamma bassa gli scalogni tritati con l’olio e scolate il soffritto su un piatto; aggiungete nel tegame gli “straccetti” di carne e rosolateli a fiamma vivace. Unite ancora il soffritto e bagnate con il vino; lasciatelo evaporare quasi completamente, poi spolverizzate la carne con la farina, mescolate bene e versate a poco a poco il brodo.

Unite alla carne anche le verdure, salate, pepate e cuocete a fuoco medio ancora per una decina di minuti. Prima di servire, cospargete la preparazione con una manciatina di foglie di maggiorana.

Frittata di asparagi selvatici

A me piacciono tanto le frittate con le verdure e la frittata di asparagi è veramente molto saporita.

Ingredienti:

  • 600 g di asparagi selvatici
  • 8 uova
  • olio di oliva q.b.
  • sale q.b.

Preparazione:

Lavate bene gli asparagi selvatici lasciandoli a bagno per qualche minuto in modo che non vi siano più tracce di terra quindi rompeteli con le mani, partendo dalla loro punta, a tronchetti di un paio di cm. Quando sentite che non si rompono più significa che la parte rimanente è da scartare. Conservate questi tronchetti di asparagi ( vi serviranno per fare un ottimo risotto), e fate saltare le punte in un po’ di olio per circa 3 minuti. Versatele poi nella ciotola dove avete sbattuto le uova con un po’ di sale e, dopo avere mescolato bene, versate il tutto in una padella antiaderente unta con un po’ di olio. Mescolate subito con un cucchiaio di legno e appena la frittata incomincia a rapprendersi scuotete la padella per staccare bene la parte sotto la frittata. Se non dovesse staccarsi aiutatevi con una spatola dalla lama lunga. Per girarla fatela scivolare su un piatto, capovolgetela nella padella e finite di cuocere dall’altra parte. Il tutto sempre a fuoco vivace. Questa frittata è ottima mangiata sia fredda che calda.